domenica 12 febbraio 2012

Niente di Personale

"Buongiorno"
"Buongiorno, ho un problema con le ore di dicembre"
"Cosa c'è che non va?"
"Non mi sono state pagate due settimane di straordinario"
"Si vede che non gliele hanno autorizzate"
"Ho verificato e sono state autorizzate tutte quante" (mi è stata data la transazione di sistema per validarmele da solo, ma questo non posso dirlo)
"E allora c'è qualcosa che non va"
"Sono d'accordo con lei"
"Faccio una verifica a sistema, lei si chiama?"
"M., il mio nome lo imparerà presto"
"A me non risultano ore da pagare"
"Certo, perché altrimenti non sarei qui"
"E adesso come facciamo?"
"Se vuole le faccio vedere che sono state autorizzate"
"Si ma poi io non so cosa fare"
"Non è la prima volta che mi succede, il suo collega me le doveva sistemare tutti i mesi"
"E allora aspettiamo che torni in ufficio, è uscito da qui un attimo fa" (il collega in questione è andato in pensione a dicembre, e torna di tanto in tanto per risolvere qualche grana)
[...]
"Cosa c'è che non va qui?"
"Non mi sono state liquidate due settimane di straordinario"
"E tu gliele hai inserite?"
"Io non so come si fa, e poi a sistema non mi risultano"
"E certo che a sistema non ti risultano, altrimenti le vedresti inserite"
"E adesso?"
"Adesso inserisci le ore che ti indica lui, poi fai una quadratura automatica del mese e se qualcosa non torna te lo dice il sistema"
"Eh ma non sono autorizzate queste ore"
"Se vuole le faccio vedere che sono autorizzate"
"No, no, non serve, non voglio sapere niente. Inseriamo 'ste ore"
[...]
"Allora tutto a posto?"
"Si, il sistema mi dice che è tutto ok. Però la prossima volta se le faccia autorizzare per tempo, queste benedette ore"
"Mi vengono autorizzate ogni lunedì, più in fretta di così non saprei che fare"
"Io non ci capisco più niente"

Passare una mezzoretta allo sportello dell'Ufficio Personale mi risolleva sempre il morale. Alla nuova addetta dello sportello, invece, immagino venga voglia di licenziarsi.

9 commenti:

  1. Odio la burocrazia. Poi ti racconto qualche aneddoto. Ora sono intorpidita. E non mi va.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più che burocrazia, qui è una lotta contro il muro di gomma dello stordimento...

      Elimina
    2. Parole chiave: muro, stordimento.
      Mi sa che ci siamo capiti, allora...

      Elimina
    3. La soluzione è: esecuzione. Per porre fine alle sofferenze collettive.

      Elimina
    4. Ammesso che siano sofferenze...

      Elimina
  2. proprio stamattina mentre ero in posta e facevo la fila, mi è sorta all'improvviso una domanda "ma c'è un nome specifico per definire i massacri all'interno di uffici pubblici? qualcosa tipo infanticidio ecco"

    gattaliquirizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Queste situazioni surreali sono troppo spassose, sono tornato in ufficio ridendo e dicendo ai miei colleghi "ce l'ho quasi fatta a convincerla a fuggire".

      Elimina
  3. Ma la vera cosa che mi sconvolge, vi date del Lei?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È la seconda volta che la vedo, viene una volta a settimana. Con l'altro si è creato un rapporto, reclamo dopo reclamo, gli davo pure del truffatore e lui mi dava del rompicoglioni.

      Elimina