lunedì 28 maggio 2012

Socialità distorte

Dopo una serie di false partenze, pare che la bella stagione sia definitivamente tra noi. E con essa si ripresentano gli increscioso episodi di difficile convivenza civile in ufficio.
Per chi si fosse perso negli anni passati la loro descrizione, ecco un breve vademecum, che verrà prontamente integrato con le novità che si dovessero aggiungere.

Il Grande Freddo
Ho boccheggiato per qualche giorno, evitando accuratamente di accendere il condizionatore e tenendo aperte le finestre noncurante dei pollini malefico, poiché non volevo scatenare la prevedibile escalation di gelo. Purtroppo venerdì qualcuno ha estratto dai cassetti il temutissimo telecomando, impostando di giustezza la temperatura dell'aria a 21 C. VENTUNO GRADI. Rischiare una congestione e/o dolori reumatici mi pare eccessivo. Ma conosco le adeguate contromisure da adottare.

L'Eurovision
Con la bella stagione, tutti i volatili decerebrati hanno l'esigenza di cantare e fischiare. Lo stesso accade ai colleghi con il QI scarseggiante. Ritornelli ossessivi e ripetitivi, che danno il voltastomaco ma che vengono assorbiti dalla mia mente perversa, che li ripete silenziosamente intervallandoli con bestemmie di disgusto. Unico rimedio, spremere dal mio iPod il meglio del nostro meglio per sovrascrivere tutta stammerda.

Sexual Healing
Gli animali scorrazzano nei prati e si strusciano contro le gambe dei propri padroni. Il metalmeccanico si accontenta invece di celebrare la stagione del sole con qualche battutina allusiva a sfondo sessuale di infima fattura. Gettonatissima la divertente gag del carrello dei vassoi in mensa: passa l'inserviente (bisunta) tra i tavoli per raccogliere i vassoi di chi ha finito di mangiare e riporlo nel carrello, a questo punto chi si sente particolarmente brillante se ne esce con la simpatica frase "lascia stare che te lo metto su io... il vassoio!". Mi piacerebbe avere i campanacci come alla Corrida.

12 commenti:

  1. I campanacci della Corrida sarebbero utili in tantissime occasioni!
    Sull'aria condizionata.. purtroppo io sono quella che brandisce il telecomando e imposta 18 a luglio con conseguente sincope quando si esce e si trova una temperatura di 30000 gradi centigradi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti beccheresti qualche grugnito, e una guerra fredda a colpi di telecomando e biechi trucchetti. E tu potresti essere sufficientemente astuta da cogliere il segnale.

      Elimina
  2. Mi sono vista masochisticamente le votazioni dei 42 paesi dell'Eurovision, ignorando completamente le esibizioni di chicchessia. Giusto per vedere quanto in basso sarebbe finita la nostra rappresentante e anche per constatare l'orribile pronunzia inglese del nostrano "presentatore" e poi vergognarmi un po'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi era il personaggio in questione? Stella Bruno?
      C'è una forte dose di masochismo in quello che hai fatto, e anche di antinazionalismo. Cospargiti il capo di cenere!

      Elimina
    2. No, m'è bastato sentire parlare il tizio.
      Pare fosse uno di quegli 'attori' comparsi in film come "Scusa se ti chiamo amore". O era "L'ultimo bacio"? Non so più cogliere le sfumature.

      MotherNature

      Elimina
    3. Se si tratta de "L'ultimo bacio" è un mezzo vecchietto ormai, diverso per "Scusa se ti chiamo amore". Mica li puoi confondere, a prescindere dal gusto personale, per analogia è come mischiare Scamarcio con Accorsi.

      Elimina
    4. Oh santi numi. Mi merito una punizione divina.
      Tipo che nei supermercati della mia zona non vendano più la Nutella.

      MotherNature

      Elimina
    5. O che vendano la Nutella unicamente in abbinamento con i dvd di Muccino.

      Elimina
    6. Rivendicherei la profezia dei Maya.

      Elimina
    7. Lasciali in pace, almeno tu, che sono sufficientemente disturbati dagli stolti.

      Elimina
  3. 42 paesi!

    EroMotherNature.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni riferimento NON è puramente casuale.

      Elimina