martedì 3 settembre 2013

Focus/Temper

I runner, veri o professionisti o amatoriali o improvvisati o finti -come me, hanno il viziaccio di parlare della corsa esprimendosi in cifre, che risultano incomprensibili a chi non è avvezzo a questo sport. Sto per cascare anche io nel tranello, rischiando di rendere illeggibile il post, ma c'è un motivo particolare che va al di là delle statistiche e dell'autocompiacimento ad esse legato.

Da anni sostengo che Teen Age Riot dei Sonic Youth sia una canzone il cui ascolto restituisce una carica pazzesca. È stato brano ufficiale del lunedì mattina in bicicletta, quando ancora ero pendolare FS, per poi diventare pericolosa quando stavo in auto e partiva dal cd, e ovviamente quando più di un anno fa ho preparato la prima playlist dedicata alla corsa -rimasta poi quasi invariata nei mesi- ce l'ho messa come pezzo forte. E mi sono accorto più volte di spingere con intensità nel momento in cui lo shuffle dell'iPod Shuffle me la faceva sentire.

Ma questa sera ho avuto la dimostrazione che è doping. Indiscutibilmente doping, da inserire nella lista delle sostanze proibite.
Ora arriva la parte noiosa con le cifre. Da quando la temperatura è calata e si fa un po' meno fatica a correre la sera, la distanza che percorro si è assestata sui 12.5 km, con un passo di poco inferiore ai 5 minuti per km. Stasera il clima era altrettanto ottimale, ma mi sentivo affaticato, respiro affannoso, dolore di gambe, passo un po' troppo spedito nei primi minuti, sta di fatto che intorno ai 10 km sento le avvisaglie del cedimento. Raggiungo il chilometro 11 e decido di completare il giro per poi fermarmi, ché non ne avevo più. Poco prima del traguardo prefissato, parte appunto Il Pezzo. Che per chi non lo sapesse dura sette minuti. Sulla spinta emozionale mi propongo di tirare almeno al dodicesimo km, tirando fuori le ultime forze. Se non fosse che ne trovo delle altre, per eguagliare i 12.5 prefissati come asticella. Ma a quel punto l'adrenalina in circolo è talmente elevata -"he acts the hero, we paint a zero on his hand"- che sposto il limite un po' più in là, fino alla fine del brano non posso mollare.
Ed è così che da moribondo al di sotto del mio livello finisco per sfoderare una prestazione migliorativa. 13.5 km, uno in più del previsto, con un passo medio discreto e un tempo sugli ultimi due km molto buono, in crescita, proprio quando stavo tirando i remi in barca. L'infografica qui di seguito può dimostrarlo. E tutto è avvenuto per merito della canzone giusta al momento giusto.


146 commenti:

  1. Più leggevo e più sorridevo. Ho iniziato da poco, ma anche io chiedo aiuto a certi pezzi che mi danno la spinta giusta per arrivare sempre un po' più in là.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I pezzi chiave sono 4-5, alcuni addirittura troppo (se ascoltassi i Prodigy o i Rage Against The Machine per tutto il tempo rischierei il collasso). Mi chiedo come facessero una volta a correre senza iPod.

      Elimina
  2. Già, come. Forse immaginavano una musica che andasse a ritmo del tum tum dei loro passi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un amico di recente ha confessato di trovarsi a disagio a correre con gli auricolari perché fatica a tenere il ritmo. L'ho guardato come se mi avesse detto chissà quale assurdità.
      (ah, nel post mi sono scordato di aggiungere che mentre correvo come un disperato cantavo pure il brano in playback)

      Elimina
  3. Fatica perchè non ce la fa fisicamente a stargli dietro, oppure perchè non lo sente? Il ritmo è tutto. Ecco perchè amo il basso, ma questa è un'altra storia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché lo deconcentra e perde regolarità. Il ritmo è tutto, ma le variazioni sul ritmo sono vitali. Beh, di basso, bassiste e separazioni ne ho parlato poco fa qui... Non so se hai apprezzato.

      Elimina
    2. Ho letto subito dopo aver commentato. Quando si parla di musica e bassi, apprezzo inevitabilmente.

      Elimina
    3. Il prossimo post lo scrivo su Pupo allora.

      Elimina
    4. Ti offrirò un Gelato al cioccolato per ringraziarti e farti capire quanto mi sia piaciuto.

      Elimina
    5. Ci vediamo davanti alla Basilica di Santa Maria Novella. La scorsa settimana peraltro ero a Firenze ed un'amica entrando nell'omonima piazza ha intonato proprio la canzone di Pupo. Quindi ormai ci ho fatto l'abitudine.
      Tornando OT, a proposito di bassi e musica, hai sentito le Savages? Secondo me loro solo la next big thing del 2013.

      Elimina
    6. Mi pare di vedere la tua espressione, anche se non conosco la tua faccia.
      Le Savages le ho sentite, come se facessero il lavoro del tuo cuore mentre suonano: pompare il sangue.

      Elimina
    7. L'espressione di disapprovazione/disappunto del F. è ormai un trademark.
      "Quando avere un subwoofer crea difficoltà nel mantenere buoni rapporti col vicinato"

      Elimina
    8. Le Savages in auto di notte sono il top. Tu, loro e infinite vibrazioni. Torno ora da una cosa così.

      Elimina
    9. Non è che ti fanno poi venire gli incubi? Suonano piuttosto ossessive, a tarda sera potrebbero essere sconsigliate.

      Elimina
    10. Infatti sono qui che scrivo invece di dormire. Vabbè.

      Elimina
    11. Il post-punk è come il caffè, non è da tutti riuscire a reggerlo la sera.

      Elimina
    12. Ma io non volevo mica dormire.

      Elimina
    13. Nice shot, allora. Prenditi un caffè, o tre Red Bull.

      Elimina
    14. Il caffè con la panna ho preso (o forse era panna con caffè)un paio d'orette fa a cena. La panna mi piace più della Red Bull.

      Elimina
    15. A me i peperoni piacciono più della panna. E funzionano meglio come stimolo all'insonnia.

      Elimina
    16. Ahahahahahah. Niente può battere i peperoni!

      Elimina
    17. Nel bene e nel male. Rimanere svegli ma con estrema soddifazione.

      Elimina
    18. Posso essere un camionista, posso.

      Elimina
    19. Non usare lo smartphone mentre guidi il camion, quantomeno.

      Elimina
  4. (ah, io ho scordato di scriverti che ti ammiro parecchio per la roba scritta in parentesi)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (sebbene sembri una persona con evidenti disturbi psichici agli occhi dei passanti)

      Elimina
  5. Risposte
    1. C'è di peggio, potevi scrivere l'orrendo -perche'-

      Elimina
    2. Non sottovalutare l'ignominia della correzione automatica...

      Elimina
    3. Se l'hai disattivata da smarfòn hai la mia stima, significa hai il tap chirurgico.

      Elimina
  6. Risposte
    1. Pigiare il dito sul touchscreen. Senza premere sedici comandi contemporaneamente. Tap, è onomatopeico.

      Elimina
    2. Ah, ecco. Non so se io abbia questa cosa che dici, non c'ho mai fatto caso. Però non ho il dito ciccio.

      Elimina
    3. Nemmeno io, ma forse ho il dito frenetico (e la madonna facile)

      Elimina
    4. Be quiet and tap. Nuovo mantra dei pigiatori nevrotici.

      Elimina
    5. Eh ma mica è rivolto a te, tu non sbagli mai a pigiare.

      Elimina
  7. Però potrei farlo e quando starò lì lì per cadere nell'errore, mi ricorderò di te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esclamando "accipicchia, ho innavertitamente premuto la lettera errata". Mentre io seguiterò a lanciare epiteti irripetibili all'indirizzo del telefono.

      Elimina
    2. Ok, forse il sonno sta sopraggiungendo. Il commento del camionista, era per qua.

      Elimina
    3. Non capisco come tu possa avere sbagliato, è tutto così ordinato e lineare qui nei commenti.

      Elimina
    4. 45esimo commento. Mi sto perdendo.

      Elimina
    5. Il counter segna 35 visite e 45 commenti. C'è qualcosa di sospetto in tutto questo.

      Elimina
    6. Forse siamo entrati in un sogno, dove tutto è possibile. Anche quei numeri lì.
      (ma che ne so)

      Elimina
    7. Un sogno in cui i peperoni la fanno da protagonisti.

      Elimina
    8. Domani li preparo. M'hai fatto veni' voglia.
      'nnaggia.

      Elimina
    9. Un omaggio sarebbe cosa gradita. A me è venuta una fame boia, faccio la spola dal frigorifero ingurgitando cose improponibili.

      Elimina
    10. Omaggiamoci, anche di cose improponibbbbbbili.
      Domani però si corre, eh? (giusto per tornare in tema)

      Elimina
    11. Corso stasera, ho 800 kcal a credito, posso permettermi tutto.
      Ok, partiamo con melanzane sottolio e parmigiano, però voglio quei peperoni.

      Elimina
    12. Ma tu mi tenti! Facciamo che te mi dai le melanzane, ché le ho finite e io a te i miei peperoni. Mi pare equo. E io magno che c'ho fame e peso 50 kg.

      Elimina
    13. Vasetto formato maxi, ce n'è per tutti. Darei un rene per dei peperoni qui, ora.
      Vabbè pure io non mi faccio problemi, ho fame e non so quanto peso, ma intorno ai sessantapoco chili.

      Elimina
  8. E si fa la scarpetta con quell'olio lì, eh?
    Ci mettiamo fuori, al fresco, musicona, sotto le stelle... Tutto perfetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'olio non si presta, non è troppo succulento. E poi ho finito il pane, mi sono rimasti i grissini. Se siamo fortunati sotto il portico ci sono pure le lumache.

      Elimina
    2. L'olio è buono, i grissini li magni te e le lumache pure.
      Ho capito, i peperoni restano qua.

      Elimina
    3. L'olio è tipo di girasole, no buono da solo. Le lumache non le so cucinare. Ma i peperoni mi spettano, non ti azzardare a ritrattare.

      Elimina
    4. Siccome non mi hai dato la buonanotte, sono rimasta ad aspettarla fino alle 4 del mattino. Ora ho sonno e non posso preparare i peperoni in questo stato.
      Eh.

      Elimina
    5. Ero talmente invasato dalla voglia di peperoni che probabilmente il mio subconscio ha reagito nell'unica maniera possibile: addormentarmi di colpo.
      Passi per il pranzo, tieni comunque conto che per cena sono libero.

      Elimina
    6. Per quell'ora avrò preparato anche il pane per fare la scarpetta alle le melanzane alla parmigiana. E da bere? Vino rosso della casa va bene? Roba tosta, avverto.

      Elimina
    7. Sono più per il bianco, soprattutto quando fa ancora caldino e il rosso a temperatura ambiente diventa micidiale. Ma vabbè, mi so adattare.
      Gli accordi per le melanzane erano diversi, erano le mie sottolio. La tua parmigiana la considero un bonus.

      Elimina
    8. Col bianco preferisco il pesce, aragosta possibilmente, anche astice. Si cambia menù?

      Elimina
    9. Assolutamente no. Teniamo il rosso, cercherò di moderarmi per mantenere intatto il palato.

      Elimina
    10. Ce la puoi fare. In caso il tuo vino lo berrò io, ché reggo di più.

      Elimina
    11. Non è questione di reggere, è questione di rovinarsi l'appetito. E comunque si, il rosso effettivamente mi ammazza.

      Elimina
    12. Allora si mangia e basta, ché a me l'alcool fa parlare troppo.

      Elimina
    13. Stai già ritrattando. E comunque mi sembravi così di poche parole...

      Elimina
    14. 69esimo commento: le parole mi sembrano più che poche...

      Elimina
    15. Mi leggi nel pensiero? Chissà come mai abbiamo fatto la stessa riflessione...

      Elimina
  9. Io credevo che l'unico tuo pensiero fossero i peperoni... E invece pensi quello che penso io: incredibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Darsi alla telepatia per dimenticare i peperoni. Ci sono rimasto male.

      Elimina
  10. Risposte
    1. Quello l'ho inteso, ci sono rimasto male per i peperoni che non ci sono.

      Elimina
    2. Dovevo prepararli io, è vero. Al centesimo commento saranno tutti tuoi.

      Elimina
    3. Beh, direi che non manca molto, inizia a soffriggere la cipolla.

      Elimina
    4. Io li faccio con l'aglio.
      Stanotte ho sognato il camioncino dei panini, chissà perchè.

      Elimina
    5. Sono curioso di assaggiarli allora. Eppure ieri ne abbiamo discusso marginalmente. Per evitare ricadute.

      Elimina
  11. Possiamo sempre discutere di altro, mettere un punto qui e passare al prossimo post. Poi però non si arriverebbe a cento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stiamo parlando di peperoni e affini nei commenti di un post sulla corsa e i Sonic Youth. Direi che l'off-topic non ci spaventa. Ed ormai a cento ci si deve arrivare.

      Elimina
    2. E dopo questo lungo we, la voglia di peperoni c'è ancora.

      Elimina
    3. Ti stavo già maledicendo per aver abbandonato. Io sono nato con la voglia di peperoni.

      Elimina
    4. Seeee abbandonato, ho solo fatto una pausa. Ci tengo ad arrivare a quel centesimo commento. A proposito, a quanto siamo?

      Elimina
    5. 85, questo fa 86. Ma come vedi qui sotto ce ne sono due extra. Se avessi una reputazione da persona seria, ne risentirebbe probabilmente. Ma pazienza, la posta in gioco è ben più alta.

      Elimina
    6. In effetti mi stavo quasi sentendo in colpa per averti trascinato nel mondo degli ortaggi, portandoti via da quello della musica. Ma durerà ancora per poco, promesso.

      Elimina
    7. Mi piace vantarmi di essere eclettico, e crederci. Perciò divagare non mi dispiace. E comunque non si tratta di ortaggi qualunque.

      Elimina
    8. Un giorno rileggerò questa discussione e riderò molto. Credo.

      Elimina
    9. Ci fu una situazione simile sul mio vecchio blog (o meglio, su questo blog quando stava da un'altra parte). Ricordo di aver riletto quel post qualche mese fa, e dentro c'era un sacco di roba che col senno di poi era da rimanerci a bocca aperta. Ma è una storiaccia, questa.

      Elimina
    10. Qui si parla di peperoni. Può essere solo una storiella buona, profumata e genuina.

      Elimina
    11. Foriera di qualche incubo notturno, ma come già ho scritto almeno tredici volte ne vale la pena. E poi qui c'è un obiettivo concreto, altra cosa che ho scritto ripetutamente.

      Elimina
    12. Ok, ok, ho capito. Vuoi l'ortaggio a tutti i costi. Potrei arrivare fino a cento in un minuto... tipo lo scatto dei centometristi.

      Elimina
    13. Ce la si può anche prendere comoda, c'è più gusto. Anche perché stasera ho esagerato con la pasta. E ho inavvertitamente ingerito tre peperoncini, dei quattro che ho messo nel sugo. Di solito li ritrovo nel piatto, stavolta ne è rimasto solo uno.

      Elimina
    14. Allora mi siedo e, nel frattempo, mi apro una birra. Ne vuoi una? Fresca fresca...

      Elimina
    15. Poi mi gonfia, mi prendo un amaro mi sa, è più indicato all'ora. E magari mi aiuta a mandar giù l'overdose di carboidrati.

      Elimina
    16. Era per spegnere l'effetto dei peperocini. Non apprezzi. Tzè.

      Elimina
    17. Nutro dei seri dubbi sulle proprietà curative della birra in questo senso. Apprezzo comunque il tentativo, però la liquirizia in questi casi è difficilmente eguagliabile.

      Elimina
    18. Mai utilizzata per spegnere fuochi. La proverò.
      E intanto il centesimo è tuo.

      Elimina
    19. Chiaramente per liquirizia si intende "liquore alla liquirizia simile all'Anima Nera", e più precisamente l'Eclisse che io apprezzo in quanto molto più densa.
      Già, siamo dunque arrivati a cento. È ora di riscuotere, vediamo di non farlo diventare un bluff.

      Elimina
    20. E mbè? Dove sono le mie melanzane? Voglio le melanzane.

      Elimina
    21. Beh sono qui. Io sono di parola.

      Elimina
    22. E io non so come provarti che ce li ho anche io qua.

      Elimina
    23. Ancora si usa il fax? Io l'ho sostituito da un pezzo.

      Elimina
    24. Fax, Telex, tutti pezzi di modernariato che dovrebbero essere un po' più valorizzati.

      Elimina
    25. Tra qualche anno saranno pezzi d'antiquariato, da collezione. Acquisteranno valore, ma bisogna aspettare un po'. Intanto c'è la tecnologia avanzata che non è male.

      Elimina
    26. "Se qualcuno l'ha avanzata un motivo ci sarà" (auto-cit.)
      Il rumore del fax non passerà mai di moda. La nuova frontiera è mandare una mail per confermare che il fax è arrivato, scene di vita vissuta. Il problema è farmela mandare su quello giusto dei miei cinque indirizzi mail.

      Elimina
    27. Andiamo bene...
      Di questo passo arriveremo ai duecento. Buongiorno!

      Elimina
    28. Buongiorno, si vede che non trovi altro di interessante da queste parti al di fuori di questo thread...

      Elimina
    29. Beh, non proprio. Rimane il fatto che è divertente, avere cosa in comune con uno sconosciuto.

      Elimina
    30. La passione per i peperoni, right? If you don't like peperoni we cannot be friends, tipo.

      Elimina
    31. Ben detto. Non ho tatuaggi ma questo potrebbe essere un bel motto da tatuarsi.

      Elimina
    32. Non avere tatuaggi è fuori dal tempo come il fax. Chiaramente nemmeno io ne ho, sono un passatista. Ma c'è gente piena di tatuaggi con citazioni mie in giro.

      Elimina
    33. A me però piacciono i segni, i simboli. Se un giorno impazzissi, potrei farmi disegnare un peperone.

      Elimina
    34. Un peperone come simbolo del peperone. Non fa una piega.
      Sarei quasi pronto per aprire uno spin-off sui peperoni verdi stretti e lunghi. Devo chiedere a mio papà di regalarmene alcuni del suo orto.

      Elimina
    35. Ah sì? Va un po' a vedere su Instagram...

      Elimina
    36. Ho visto prima di leggere qui. Ci andiamo vicinissimo, ma quelli che ho in testa io sono ancora più sottili e di un verde più brillante. Ma posso accontentarmi per stavolta.

      Elimina
    37. Il colore lì è falsato un po', dal vivo sono dei piccoli smeraldi tagliati a peperone. Però te quante ne vuoi, eh.

      Elimina
    38. Sono un dannato perfezionista, d'altronde stiamo spaccando in quattro il capello qui. Anche perché nel momento in cui domanda e offerta coincidono, sei irrimediabilmente incastrata.

      Elimina
    39. Hai ragione pure te, dannazione.
      (ho ripostato la foto ché così pare che il verde sia più verde)

      Elimina
    40. Mi accontento del riconoscimento che hai effettuato. Ora non ci sono più vie d'uscita.

      Elimina
    41. Mai accontentarsi.
      Comunque... e mo?

      Elimina
    42. "E mo so ccazzi" diceva qualcuno. Ora devi pagare dazio, non ci si scappa.

      Elimina
    43. Devo piazzare la robbbba. E pure te.

      Elimina
    44. Pensavo uno scambio losco a Centocelle, ma c'è il Teribbile, se quello se la prende è un casino. Altre idee?

      Elimina
    45. Il Freddo è amico mio. Stiamo coperti ad ampio raggio ma, cavolo, proprio Centocelle?!

      Elimina
    46. Centocelle so' bbei sordi. Mai accontentarsi, dicevi. E poi domani a Centocelle ci sono i Crocodiles, al Blackout.

      Elimina
  12. ho letto solo adesso questo tuo post, grandissimo! A parte che fai dei tempi buonissimi, eppoi è ovvio che la questione della canzone giusta al momento giusto sia vera. L'estate scorsa ascoltavo spesso il primo degli arctic monkeys, che conoscevo a memoria da tempo, ma lo trovavo "giusto per correre". Durante The View From the Afternoon correvo come un treno, durante Mardy Bum mi veniva da andare alla metà della velocità di prima. Una volta Linus in radio parlò dell'ipotesi, da parte del CIO o di non so quale altro ente sportivo internazionale, di considerare la musica come fosse doping: occhei, non ha assolutamente senso, ma forse un pochino sì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla canzone che ti da la carica credevo anche io, ma che un pezzo potesse sollevarti dalla barella del pronto soccorso e spingerti al traguardo con un passo inferiore al tuo mi sembrava incredibile.
      Io gli album interi non potrei mai sentirli, mi mandano in fissa, e nemmeno sequenze predefinite. Sono un soggetto difficile, lo so.
      Ma negli eventi ufficiali l'impiego di dispositivi è ammesso? Avrei detto di no, ed è per quello che non punto a Rio 2016.

      Elimina
    2. sinceramente non ne ho idea, secondo me se hai le cuffie nessuno ti dice niente; io ho corso due 10k con l'iPod, un anno e mezzo fa circa, ma poi ho capito due cose: 1) nel mio caso è meglio correre senza musica, ascoltare il mio respiro mi aiuta sulle lunghe distanze (ma ho dovuto imparare a non annoiarmi durante la corsa, motivo per cui ascoltavo musica) e 2) il mio iPod, come tutti gli iPod classic da 100 e passa giga con l'hard disk interno, soffre enormemente vibrazioni e sbalzi vari, ho smesso di ascoltare musica quando ha iniziato a passare da solo da una canzone all'altra...

      Elimina
    3. Io se ascolto il respiro sclero, mi sembra di poter collassare da un momento all'altro. Ah no, l'iPod classic rimane a casa, sarebbe anche ingombrante, fortunatamente anni fa mi hanno regalato un iPod shuffle e quello è davvero fantastico.

      Elimina
  13. Uh, che bello! Quindi tu vai lì e io mangio tutto, seduta sul marciapiede. E ti aspetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seduta su un marciapiede di Centocelle. Non male.
      Al massimo mangi la tua parte, e tieni in custodia la mia, che mi spetta, altrimenti si ricomincia daccapo.
      Peccato che sia fuorimano, e che tu non apprezzi i Crocodiles.

      Elimina
  14. Conosco il posto, ci sono già stata. I Crocodiles, devo ammettere, non li conosco affatto. Vado a farmi una cultura...
    n.b. la tua parte è la Tua parte, non si ricomincia daccapo, semmai si preparerà altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credevo di aver linkato l'ultimo disco, ma mi sa che non ho trovato uno streaming attivo. Ho solo accennato la questione. La mia preferita comunque rimane questa.
      Ok, però non mettiamo troppa carne al fuoco, prima si deve sbrigare quel che c'è in sospeso.

      Elimina
    2. E no, aspetta, io adesso sposto l'attenzione su questi tizi. Perché non ne hai scritto prima? Volevi teneri tutti per te, eh? Mi piacciono un sacco!

      Elimina
    3. (non far caso a qualche errore di battitura, ho il portatile nuovo e devo entrare ancora in confidenza con la tastiera)

      Elimina
    4. Eh no, in realtà ne ho scritto, poco ma ne ho scritto, anche quando è uscito il singolo in anteprima mesi fa. E poi non sono mica geloso, anzi. Però per loro c'è un topic apposito!

      Elimina
    5. Farò finta di niente, anche se cento e passa commenti fa si decantava la tua infallibile battitura.

      Elimina
    6. E' che ti conosco appena, dovrei leggere il tuo blog dal principio. Lo farò.

      Elimina
    7. Cento e passa commenti fa avevo un portatile storico.

      Elimina
    8. Macché leggere dal principio, che è comunque cosa buona e giusta partendo dalle presentazioni, li ho citati nel post immediatamente prima di questo.

      Elimina
    9. Cento e passa commenti fa avevo un blog che aveva preso una certa tendenza al monologo.

      Elimina
    10. Vabbè ma io sono arrivata immediatamente dopo. Quindi, che ne potevo sapere. Comunque, so' forti.

      Elimina
    11. Dicevi di dover leggere dal principio. Si trattava di venti righe più sotto, c'era una discreta possibilità che ti cascasse l'occhio.
      Sono indiscutibilmente forti, il disco potrebbe finire nella top 5 dell'anno. Che è impresa meno semplice di quanto possa sembrare.

      Elimina
  15. Risposte
    1. E un altro tizio che le diede corda, incurante della sua posizione di padrone di casa e tutore dell'ordine.

      Elimina