mercoledì 19 gennaio 2011

Ulysses S01E01


VBS-FRA, h.9:10 CET


Niente nanna, si fa il dritto, che tanto prima delle 4 parto.


E le 4 arrivano alla svelta, anzi riesco a partire con dieci minuti di ritardo.


Nebbia, spessina, ma siamo in Valpadana, no?


Sigarette trasgressive nella Punto a noleggio, nessuno in autostrada, come cazzo si toglie il tappo del serbatoio?


Lascia l'auto al deposito Hertz, cerca il banco in aeroporto, ma il banco era 400 metri prima. Già, era proprio di fianco al deposito.


Avanti e indietro con triplo bagaglio a rimorchio, poi qualcuno dice che sono una mezza sega.


Il volo da Francoforte partirà da Brescia. Ma come, io abito a 5 km da quell'aeroporto, son venuto sino a Verona e ora mi ricacciate indietro?


Qui il momento diventa spesso. Sigaretta, autobus e Arcade Fire.


Non resisto, il pullman ha la meglio, dormo un po'.


Montichiari l'aeroporto fantasma.


Ma io la tipa della sicurezza la conosco.


Peanuts per stemperare, finalmente ci si imbarca, da solo e così giovane mi sento fuori luogo in Business Class.


Ma c'è qualcuno più fuoriluogo di me, quel tizio dalla fila 15 ha provato ad imbucarsi ma è stato un epic fail.


Questo cazzo di governo cadrà prima che io rientri in Italia?


Ancora Arcade Fire.


La coincidenza per Chicago temo di essermela fottuta.


Mi rischeduleranno, chissà se la valigia verrà rischedulata con me.


Però la gentildonna di bordo mi rincuora, ho ancora qualche speranza.


We used to wait.


(continua)

2 commenti:

  1. BloodOfPandora18 gennaio 2011 23:28

    a te la saga di ulisse ti fa un baffo

    RispondiElimina
  2. BulletProofTrip19 gennaio 2011 06:26

    e mancano ancora la seconda e la terza parte...

    RispondiElimina