martedì 10 maggio 2011


Stasera ho in programma qualcosa di divertente, impegnato e utile. Sarei felice se un sacco di persone muovessero le chiappe e venissero qui.
Teniate presente che gli Afterhours si esibiscono dal vivo dopo un sacco di tempo, e che nemmeno io sono di Milano e che quindi "a me che mi frega?" non è una risposta accettabile.

8 commenti:

  1. bello. peccato che sono legata mani e piedi nel profondo Salento almeno almeno fino al 20 maggio. spero di riuscire almeno a beccare lou reed a luglio considerando che in pratica viene a casa mia.

    buon concerto :)

    RispondiElimina
  2. BulletProofTrip11 maggio 2011 11:13

    A me manca la loro dimensione da "club".
    Vi siete pure beccati l'Italia Wave quest'anno, chettilamenti affare? :p

    RispondiElimina
  3. eccerto che mi lamento. dovevo andarci con due amici (lui e lei) a vedere Lou Reed, ma poi l'amico ha deciso che non ci voleva più venire, e all'improvviso pure l'amica si è ricordata che di Lou Reed non gliene fregava poi tanto, quando fino al giorno prima era entusiasta quanto me. sgrunt

    RispondiElimina
  4. BulletProofTrip11 maggio 2011 11:47

    Pare che non renda più un granché dal vivo, ma detto questo suona anche a 30 km da casa mia quest'estate e stavo meditando di farci una capata. Come se già non ci fossero abbastanza concerti in ballo quest'estate...

    RispondiElimina
  5. "Come se già non ci fossero abbastanza concerti in ballo quest'estate..."

    chettilamenti affare? :p  [cit.]

    RispondiElimina
  6. BulletProofTrip11 maggio 2011 17:37

    Mi lamento che ad esempio il 5 luglio mi servirebbero due cloni per vedere contemporaneamente i National, gli Arcade Fire e i Subsonica, su una direttrice di 300 km. Dei primi ho il biglietto, quindi vada per quelli, però è da coglioni organizzare gli eventi in questa maniera.

    RispondiElimina
  7. anche questo è vero. comunque in fondo meglio abbondanza di opzioni buone, che non assenza delle stesse :)

    RispondiElimina
  8. BulletProofTrip11 maggio 2011 19:02

    Sono un fan della distribuzione uniforme delle cose. Comunque certo, meglio avere abbondanza di opportunità con conseguente difficoltà di scelta. A patto di non scegliere troppo presto e trovarsi poi fregati...

    RispondiElimina