sabato 13 agosto 2011

Double effect

Faccio da sempre fatica a sopportare alcuni giudizi su Facebook, da parte di chi lo definisce "il male", se non addirittura luogo fisico in cui accadono eventi pericolosi per la società. È semplicemente uno strumento, e come tale diventa buono o cattivo in base all'uso che se ne fa. Un coltello è uno strumento positivo se usato per tagliare il salame, oppure negativo quando lo si pianta nei reni di qualcuno.
Il problema di Facebook è che lo usa molta gente, e la gente è scema, e in Facebook viene riflessa la stupidità della gente. Ultima tra le ricorrenze che mi fanno venire l'orticaria, la tendenza a creare profili di coppia, o addirittura di coppia+bambino. L'utente è una persona, che si esprime come tale, pubblica i propri pensieri, condivide i propri interessi, segue quel che fanno i propri amici. Se Tizia e Caio, ovviamente fidanzati, hanno un profilo comune, significa che hanno un pensiero in comune, interessi perfettamente sovrapponibili, gli stessi identici amici. Non ci credo nemmeno se mi pagano. Significa che è una coppia che persegue la spersonalizzazione, oppure che uno dei due sta pisciando per marcare il territorio. Ed è in questo momento che verrebbero utili gli idioti che seminano zizzania. Taggando una foto di Caio con la testa sul water, ad esempio. Così la prossima volta imparate a non lobotomizzarvi.

12 commenti:

  1. Sui profili di coppia neanche mi esprimo.
    Tristezza a palate.

    RispondiElimina
  2. Concordo in pieno.
    Facebook non è senz'altro il primo social network ad esser creato, quindi di base non ha nulla di malvagio.
    Come tutte le cose, a seconda dell'uso che se ne fa ha del buono e del cattivo.
    Molti lo additano per il semplice fatto che tu sia una persona rintracciabile, che terzi possano sapere nome e cognome, di dove sei, quanti anni hai, dove vai in vacanza e quante volte vai al bagno senza rendertene conto.
    Come sarebbe possibile?
    Se tu utente medio ti metti a scrivere cazzi e mazzi sulla tua esistenza vuota, è alquanto OVVIO che le tue informazioni vengano usate per ricerche di marketing etc.
    Basta avere un po' di cervello quando si sta davanti ad uno schermo.

    RispondiElimina
  3. BulletProofTrip14 agosto 2011 10:17

    Io farei un test di accesso più che altro, per tenere fuori gli inabilitati. Ma si sa che io sono un elitario.
    E comunque il tuo secondo commento è un ossimoro ;)

    RispondiElimina
  4. Perché un ossimoro? (:
    Perché ho scritto che non mi sarei espressa in merito?
    Se è per quello il mio era più un modo di dire che tralasciava un senso di amarezza a riguardo :P

    RispondiElimina
  5. io non uso facebook, ma ho un tamagotchi.
    ed è molto meglio.

    RispondiElimina
  6. BulletProofTrip14 agosto 2011 21:32

    Eh, se dici che non ti esprimi poi non ti devi esprimere. Anche se dicendo così già ti stai esprimendo in un certo senso.
    È un loop.
    Anche il tamagotchi diventa stronzo se lo usi male, no? Spero che sia solo tuo comunque...

    RispondiElimina
  7. frammentidiblu17 agosto 2011 01:38

    Ah ah divertente:) ma interessante sapere perchè questo marchiare il territorio o spersonalizzarsi ti infastidisca,.) Trovo già divertente quando sui profili è scritto "impegnata/0" , significa che  uno èèè sempre impegnato o che  è occupato come i bagni pubblici.?

    RispondiElimina
  8. BulletProofTrip17 agosto 2011 20:24

    Sono molto sensibile a quelli che considero comportamenti patetici, mi infastidiscono.
    Anche in quel caso mi puzza spesso di marcatura del territorio, va contro la mia indole e le mie convinzioni.

    RispondiElimina
  9. maronn quant'ssi pesann

    RispondiElimina
  10. BulletProofTrip21 agosto 2011 22:27

    è un modo di dire dell'IrpLinia?
    (sempre se c'ho azzeccato con l'altro commento, ma ho pochi margini di errore)

    RispondiElimina
  11. sn d' accordo , bisogna rispettare l' individualità del proprio partner , e poi che noiaaaa condividere proprio tutto , un libro letto non è più affascinante...

    RispondiElimina
  12. BulletProofTrip31 agosto 2011 21:15

    E ostentarlo con fierezza. Bah.

    RispondiElimina