venerdì 14 ottobre 2011

Revolution from my fridge

La lotta proletaria mi sta rovinando la linea. E vi spiego brevemente il perché.
Il blocco degli straordinari per dare peso ad alcune rivendicazioni sindacali più che legittime mi consente di essere a casa ad un orario pomeridiano decente, compresi quei giorni in cui arrivo in ufficio a mattinata inoltrata.
Ho così il tempo di sbrigare qualche faccenda di poco conto, dare un'occhiata approfondita su Internet, cazzeggiare senza obiettivi e poi piazzarmi sul divano, davanti alla seconda serie di Mad Men che se continuo in questo modo finisco a breve.
Ed è in questo momento che scatta il meccanismo perverso: un episodio di 45 minuti viene interrotto da almeno tre attacchi di fame. Divano-frigorifero-divano, alla ricerca di cibo commestibile e possibilmente stuzzicante, patatine, sottaceti, pezzi di formaggio, fette di pane farcite con salse di ogni tipo. L'ora di cena che incombe provoca questi effetti collaterali. E io sdraiato a pancia in su che mi ingozzo.

8 commenti:

  1. Comprati solo gallette di riso come snack e vedrai che invece di mangiare preferirai fumarti 20 sigarette. I polmoni non ti ringrazieranno ma la bilancia sì :)

    RispondiElimina
  2. BulletProofTrip15 ottobre 2011 12:30

    Eh ma niente sigarette in casa. Sono condannato all'ingrasso.

    RispondiElimina
  3. Non ti facevo da Mad Men...


    R40

    RispondiElimina
  4. BulletProofTrip16 ottobre 2011 19:23

    Adesso spieghi il perché.

    RispondiElimina
  5. Ehm... perdonami ma non riesco a focalizzare bene il perché, associando uno o più motivi logici e concreto. Bho, è più una cosa a pelle, come quando si dice: "Non mi sembri un tipo da matrimonio..." e non per questo il motivo è che si scopa una dozzina di persone diverse al mese ed è ricercato dalla polizia. A un prete diresti mai che è un tipo da matrimonio?...ahahaha no dai scherzo! Comunque hai capito su...



    R40

    RispondiElimina
  6. BulletProofTrip16 ottobre 2011 20:17

    Oggi a pranzo avevo un prete seduto al mio fianco. Ed era sicuramente più "da matrimonio" di me. Così deve aver pensato anche mia nonna.
    Beh, Mad Men è lento, ben costruito, introspettivo e non alla portata di tutti. Perché non dovrebbe piacere al sottoscritto?

    RispondiElimina
  7. Giusto, perché non dovrebbe piacerti? Ho scritto una stronzata. La mia lettura era molto meno intelligente e profonda. È che mi sta sul culo quella serie.. e sono molto poco razionale a riguardo, sorry... dimentica quel commento ;)


    R40

    RispondiElimina
  8. BulletProofTrip16 ottobre 2011 21:18

    Quello è un altro discorso, capisco che alla gente non possa piacere, specie se si cerca un qualcosa che abbia una trama.
    (tutto sto casino e adesso "dimentica quel commento"? mattepare?)

    RispondiElimina